Home / Android / I “sapori” di Curre Curre Guaglio’ 2.0
I “sapori” di Curre Curre Guaglio’ 2.0

I “sapori” di Curre Curre Guaglio’ 2.0

Come il ragù della domenica. Come la torta di mele della mamma. Come l’Amaro Averna con ghiaccio, ecco com’è questo “Curre Curre guagliò 2.0”. Un disco nuovo ma contemporaneamente un disco vecchio: riappropriarsi delle proprie origini è un operazione che molti artisti degli anni ’90 hanno deciso di fare con più o meno successo, con più o meno talento. Questo invece è davvero un bel fatto. A venti anni dall’uscita del primo Curre Curre guagliò, un disco che ha cambiato radicalmente il corso della musica napoletana, i 99 Posse ci ripropongono gran parte di quei brani riarrangiati e risuonati con moltissimi ospiti di eccezione: si dividono il microfono J-Ax, Caparezza, Enzo Avitabile, Clementino, Francesco Di Bella, Samuel, Paolo Rossi, Roy Paci, Sangue Mostro, Pankreas. La sensazione è di ritornare a casa, di domenica e sentire gli odori familiari del giorno di festa. Sono le parole e le note che ci hanno segnato l’adolescenza e quindi l’esistenza, in qualche modo. Sono concetti e pensieri che sono diventati nostri da ragazzi e che oggi sono la base del nostro pensiero. Come si può essere obiettivi nel giudicare un disco del genere? E forse in questo caso non è necessario esserlo, perché Curre Curre Uagliò 2.0 è fatto davvero bene, è coerente nel non stravolgere in maniera esagerata i brani. Anche i featuring sono di alto spessore e si mescolano bene con pezzi che fanno parte anche della loro stessa storia. Un esempio su tutti la nuova versione di Documento, con un inedito Caparezza in ragamuffin style.

Ettore Vivo

About Radio Entropia

avatar
Scroll To Top